Il tuo stipendio? Ridotto dagli hacker

Lo sapevi che gli hacker possono ridurre il tuo stipendio?

Chi pensava che qualcosa di ordinario come una stampante potesse essere così dannoso? Sarai sorpreso da ciò che vedrai e in particolare dal rischio potenziale, anche per il tuo stesso stipendio.

Punti principali

  1. Poiché tutti usiamo stampanti, di solito le selezioniamo in base a criteri standard; tuttavia, sembra che ci manchi di valutare uno dei criteri più importante.

  2. Ottenere l’accesso alla tua rete interna è un grave rischio per la sicurezza che crea un’enorme potenziale opportunità per gli hacker di tutto il mondo.

  3. Come possiamo aggiustare qualcosa di cui non ci accorgiamo e che può accadere alle nostre spalle?

  4. Devi essere informato su eventi critici o configurazioni errate ed essere in grado di bloccare automaticamente eventuali dispositivi dannosi o potenziali minacce.

Perché scegliere una stampante non è solo questione di inchiostro?

Canon, HP, Epson, Brother. Questo è solo un breve elenco delle stampanti più popolari. Molto probabilmente tu e la tua azienda possedete uno di loro, se non alcuni. Come hai scelto quelli più affidabili? A seconda della linea di lavoro e dell’attività dell’azienda, alcuni dei principali fattori da considerare sono spesso il prezzo, la qualità del servizio, il volume e la velocità di stampa e forse il contrasto dei colori.

Tuttavia, dal momento che le stampanti sono collegate alla tua rete, ti sei mai fermato a pensare che oltre a questi fattori e al feedback sui forum, dovrai affrontare qualcosa di così critico come la protezione della sicurezza? Rifletti.

La tua stampante è una minaccia!

Anche se controlli regolarmente il tuo stipendio con una lente d’ingrandimento per assicurarti che tutti i numeri siano corretti, devi essere consapevole delle violazioni della sicurezza a cui ti espone la tua stampante. Innanzitutto, furto o dirottamento di documenti: una potenziale violazione del GDPR, che potrebbe anche dirottare il tuo stipendio e modificarne i numeri. In secondo luogo, modificare le impostazioni per modificare e reindirizzare i lavori della stampante e ottenere dati preziosi. In terzo luogo, le stampanti che espongono la tua rete tramite dispositivi non autorizzati aggiungono così una nuova area di vulnerabilità. E se un hacker scoprisse la prima violazione della sicurezza e modificasse i numeri sul foglio stipendio fino a re-indirizzare il denaro effettivo al loro conto bancario. Quanto grande sarebbe l’impatto sulla tua azienda? Sul tuo stipendio come dipendente o sui dipendenti dell’intera azienda? Basti pensare alla cattiva reputazione o al potenziale danno finanziario per tutti. L’accesso alla rete interna rappresenta una grave violazione della sicurezza e una vulnerabilità con un’enorme potenziale minaccia da parte di hacker di tutto il mondo. Vedi per esempio l’attacco informatico lanciato su 150,000 stampanti in una sola volta da un hacker chiamato Stackoverflowin. Lo ha fatto per gioco e senza recare danni ma se avesse deciso di fare sul serio o se decidesse in futuro di approfittarsene sarebbe un grosso problema.

Proteggi la tua stampante!

Come possiamo aggiustare qualcosa di cui non ci accorgiamo e che può accadere alle nostre spalle?

1. Ricevi notifiche su configurazioni errate di dispositivi e rete, risorse esposte & cyber posture di sicurezza, e ricevi avvisi su hardware dannoso e dispositivi “non controllati”.

2. Proteggi e blocca: proteggi le povere stampanti “innocenti” internamente ed esternamente applicando la configurazione pertinente (ad esempio, utilizza password complesse) e proteggendo le loro interfacce USB. È inoltre possibile convalidare la connessione a livello fisico o generare un’autenticazione “bidirezionale”, ma la cosa più importante è identificare e bloccare qualsiasi dispositivo dannoso una volta scoperto.

Come fare tutto ciò?

Ora che abbiamo capito che la scelta di una stampante non dipende solo dalla quantità di inchiostro che consuma, possiamo imparare a fare molto di più che stampare fatture e ricevute di spesa!

Bisogna munirsi di soluzioni di cyber-security in grado di informare di eventi critici o configurazioni errate ed essere in grado di bloccare automaticamente qualsiasi dispositivo dannoso e quindi una potenziale minaccia.

A tal fine, la piattaforma Cyber AIOps di Centerity, MADE IN ISRAEL, permette di monitorare e migliorare continuamente la postura di cyber-security, fornendo una maggiore visibilità e controllo sulle risorse hardware che si connettono alla rete. Centerity sa come identificare e bloccare gli attacchi hardware dannosi non appena si verificano, mantenendo la configurazione della stampante sicura in base alle best practice di sicurezza. La soluzione di Centerity fornisce alle aziende un modo completo per implementare e mantenere un’adeguata cyber hygiene e salute aziendale su tutta la linea.