TESLA Model-X hackerata

Lennert Wouters – uno studente di cybersecurity presso l’università belga KU Leuven – ha hackerato in 2 minuti netti una Tesla Model X utilizzando un kit Bluetooth che costa meno di 300€.

Ecco l’ennesima prova che nel nostro modo moderno controllato da HW e SW l’aspetto di sicurezza informatica diventa sempre più centrale per presidiare il business, come dati sensibili aziendali, e beni come automobili, case, sistemi di video-sorveglianza, ecc.

Il giovane studente è arrivato a 5 metri dal proprietario di una Tesla Model X e grazie al kit dotato di un trasmettitore Bluetooth è riuscito a intercettare il segnale criptato che  proviene dalla chiave del veicolo o dallo smartphone del proprietario. Quindi è riuscito a sbloccare l’auto. Il kit Bluetooth è un hardware che si inserisce in uno zaino ed è controllabile tramite smartphone. Una volta all’interno del veicolo elettrico ha sfruttato un’altra vulnerabilità: con un software di controllo del veicolo presente su eBay e con il proprio smartphone collegato al veicolo, ha identificato la sua chiave, messo in moto e partito al volante della nuova TESLA.  Ecco il video: https://youtu.be/clrNuBb3myE