Via Gatti 3/28 -41043 Formigine (MO)
059 5961136

Pillole di cyber sicurezza

attacchi informatici

 

Parlare di cyber sicurezza con i non addetti ai lavori risulta sempre più difficile di quello che dovrebbe essere.

Il problema è che spesso si considera un argomento troppo complicato.

Nonostante ci sia un fondo di verità, è diventato impossibile evitare di parlare della situazione.

Perché?

Perché si tratta di un momento critico per la cyber security, ormai è inutile negarlo.

Con davanti cifre di attacchi informatici da capogiro, è arrivato il momento per le aziende di affrontare il discorso.

Quindi: cosa possiamo fare, prima di tutto, per correggere i nostri errori?

 

Attenzione a cosa scaricate

Quante volte vi capita di leggere di applicazioni fantastiche che dovete assolutamente avere?

È più che naturale essere incuriositi da alcune app davvero sorprendenti. Il problema è:

siete sicuri di cosa state scaricando?

Il problema, con certe applicazioni, è la richiesta di permessi.

Molte di queste infatti prevedono il permesso di accedere a determinate funzioni e dati anche se non è palese il bisogno.

Permettendo l’accesso a certe applicazioni si rischia di aprire la porta a malware insidiosi.

Possiamo dire lo stesso degli add-on dei browser web (le estensioni).

 

Aggiornate i vostri dispositivi

Vi ricordate Wannacry? Che domande… Certo che vi ricordate.

Ne avete sentito parlare fino allo sfinimento.

Saprete sicuramente quindi che bastava un semplice aggiornamento per risolvere il problema, dato che Windows era stata informata del problema e aveva già rilasciato il patch risolutivo.

La morale di quella storia è: tenete aggiornati i vostri sistemi operativi, browser e sistemi di protezione.

L’unica maniera per difendersi costantemente dalle minacce informatiche è tenersi al passo coi tempi.

 

Attenzione a cosa cliccate

Per non beccarsi il classicissimo “virus” bisogna prestare la massima attenzione in tutte le operazioni online.

Se sentite parlare di persone che, avendo cliccato su un link in una mail, hanno finito per infettare altri contatti, non siete i primi.

E non sarete gli ultimi!

Purtroppo è una storia ricorrente, perché la mancanza di conoscenza base del web può portare grossi problemi.

Cercate di tenervi informati, dubitate sempre della pagina che avete davanti prima di aprire un qualsiasi link. In questo modo riuscirete ad alzare l’asticella in termini di sicurezza.

E non cliccate su un link se non siete sicuri della fonte!

 

Controllate le mail prima di scaricare allegati

Continuiamo il discorso del paragrafo precedente focalizzandoci sulle mail phishing:

è importante difendersi da una delle minacce più ricorrenti del mondo digitale.

Non ci dilungheremo nello spiegare i modi in cui si possono evitare le mail phishing, ma è importante ricordare che ci vuole un occhio allenato per non incorrere in problematiche.

Imparate a riconoscere URL fasulli, controllate la grammatica delle mail… Insomma imparate a difendervi, per voi e per i vostri contatti.

 

Non accettate i termini e le condizioni senza leggere!

Sono lunghissimi e noiosissimi, lo sappiamo.

Però quando vi mettono davanti agli occhi un contratto voi lo leggete prima di firmarlo, non è vero? Per favore, fatelo.

I Termini e le Condizioni sono dei contratti veri e propri, quindi trattateli come tali.

Leggete accuratamente e non spuntate la casella se qualcosa non vi va bene.

 

Non registratevi ad un sito utilizzando Facebook

Tolto che solitamente le persone condividono tutto su Facebook e non è esattamente sicuro (ne parleremo giusto dopo), è importante ricordare di non accedere ad altri siti tramite il social per un altro motivo.

Se un hacker riesce ad accedere al vostro profilo avrà le porte aperte anche a tutti i siti in cui avete accesso tramite Facebook.

 

Siete abituati all’over-sharing sui social?

Cercate di evitare.

Mettendo da parte le implicazioni sociologiche, psicologiche, pedagogiche e tutte le altre –ogiche che conosciamo, condividere la propria vita sui social non è sicuro.

Non è sicuro per voi, per i vostri amici, per la vostra famiglia, per la vostra casa…

Se è nato come strumento di condivisione, il “social”sembra essere diventato ormai un’arma.

 

Non utilizzate la stessa password per tutti i servizi!

Eh… È difficile ricordarsi tutte le password, è vero.

Ma utilizzare la stessa password per tutti i servizi è un rischio enorme.

Praticamente diamo in mano agi hacker un passpartout sulla nostra vita.

 

Siete registrati in mille siti?

Siete ancora registrati su quel sito che non visitate dal 2010?

Nostalgici!

Beh è il momento di fare pulizia di tutti quei siti che non visitate o utilizzate.

Non è un bene mantenere i vostri dati in archivi che non controllate mai.

 

Siete pronti a combattere il cyber crimine con questi semplici accorgimenti?!

 

Per maggiori informazioni contattate Tekapp.

 

 

Related posts

Leave a comment