Via Gatti 3/28 -41043 Formigine (MO)
059 5961136

Situazione attacchi informatici: abbiamo raggiunto l’apice

 

È forse arrivato il momento di abituarsi agli attacchi informatici?

Sembra questa la triste soluzione alla situazione digitale generale, in cui gli attacchi informatici sono diventati la norma.

Ogni giorno leggiamo di ennesimi attacchi, ransomware, mail phishing… Minacce che crescono a tempo record.

I sistemi di protezione sono ogni giorno più sofisticati, seguendo passo passo queste threats insidiose e maligne.

Ma la situazione è ogni giorno più problematica.

Il motivo è che, nonostante le prove tangibili di un problema che ogni giorno abbiamo davanti, la situazione è comunque spesso presa sotto gamba dalle tante aziende italiane.

Il cyber crimine è una di quelle cose che cominciamo a considerare solo quando ci attacca personalmente.

Per questo le cifre riportate da Proofpoint riguardo il cyber crimine sono molto importanti per creare awareness.

 

LE CIFRE:

Nel terzo quadrimestre del 2017 vediamo un picco negli attacchi di Mail Phishing (parlano specificatamente di mail con URL che rimandano a malware), fino al 85% in più rispetto al secondo quadrimestre e del 2,200% in più rispetto al 2016.

I ransomware (i ricatti informatici che chiedono un riscatto in cambio dei dati sottratti) appaiono nel 64% delle mail maligne rilevate.

Questo tipo di minaccia si evolve costantemente e spesso si tratta di evoluzioni di altri malware passati.

Altro dato rilevante è il 24% di Trojan bancari, ovvero i “cavalli di Troia” che riescono a sottrarre dati bancari all’utente.

Gli exploit kits hanno avuto un calo nel 2016, dimostrando la loro scarsa reperibilità attuale, al contrario degli account di supporto fraudolenti, un sistema che continua a mietere vittime.

I link compromessi presenti sui social media aumentano del 10% rispetto al passato.

Anche i domini registrati fake continuano ad essere un problema, oltre che per il danno agli utenti anche all’immagine di un brand, che non appare più “sicuro” perché un suo spoof si è rivelato maligno.

 

Cosa possiamo fare per difenderci?

 

La questione è sempre questa: possiamo difenderci da questi attacchi?

Certo!

Come abbiamo detto, le migliori soluzioni di cyber sicurezza sono in grado di difendere il dispositivo da attacchi zero-threats, mail phishing, ransomware e malware di altro genere.

Purtroppo la protezione totale non è ancora stata raggiunta, ma limitare al minimo i rischi è assolutamente possibile.

 

  • Utilizzare soluzioni di cyber security come Avecto, che utilizza il Privilege Management e il Whitelisting Applicativo come metodi di controllo.

 

  • Aggiornare i sistemi operativi e gli antivirus

 

  • Prestare attenzione nell’aprire allegati di mail

 

  • Effettuare back up periodici dei dati, meglio se esterni

 

  • Effettuare Restore dei back up per controllare che i dati non siano compromessi

 

 

Queste soluzioni di Disaster Recovery sono basilari ma necessarie per non incorrere in problematiche.

Se la tua azienda non effettua questo tipo di operazioni è arrivato il momento di cambiare politica aziendale.

Considerando i rischi che si corrono, non hai più scuse per non proteggere il tuo lavoro.

 

 

 

Related posts

Leave a comment